*** La biblioteca rimane chiusa per le festività pasquali dal 19 al 27 aprile compresi. Il servizio di interprestito è sospeso martedì 24 aprile e riprenderà martedì 30 aprile.


Appaltare la genitorialità?Chiedete a qualsiasi genitore che alleva dei bambini nella società frenetica di oggi ed é probabile che sia d'accordo sul fatto che c'è solo un certo numero di ore al giorno.


Riconoscendo la necessità di aiuto, molte imprese ora offrono servizi di caregiving tradizionali che vanno dalla pianificazione delle feste di compleanno all'insegnare ai bambini come andare in bicicletta.


Secondo un nuovo studio pubblicato nel Journal of Consumer Research, appaltando i compiti tradizionali dei genitori, i padri e le madri moderne sentono in ultima analisi di proteggere la genitorialità.


"I genitori stanno sempre più appaltando le attività di caregiving. La gamma più ampia di servizi di caregiving rende meno netti i confini tra la famiglia e il mercato e sta sollevando nuovi interrogativi su ciò che è accettabile da subappaltare e come i genitori danno un senso a queste decisioni a volte controverse", scrivono gli autori Ambra M. Epp e Sunaina R. Velagaleti (entrambe della University of Wisconsin di Madison).


Per comprendere meglio il ruolo del mercato nella moderna genitorialità, gli autori hanno condotto interviste in profondità con partecipanti che variavano nella visione della genitorialità, nelle pratiche e nelle sfide, che vanno dal reddito, alla classe sociale e alla disponibilità di aiuto dalla famiglia diretta.


Le interviste hanno rivelato che i genitori sono più disposti a rivolgersi al mercato per aiuto una volta che hanno fornito una base forte di attività che permette loro di stabilire come viene data l'assistenza, proteggere le loro connessioni come genitori, e affermare il loro ruolo di caregiver primari. Il raggiungimento di questo equilibrio aiuta i genitori a mantenere i loro sentimenti di responsabilità, di controllo e di intimità.


Ad esempio, al momento di decidere se assumere o no qualcuno per pianificare la festa di compleanno del loro bambino, i genitori potrebbero chiedersi se questo è un loro compito come genitore (responsabilità), come potrebbero sentirsi se l'organizzatore del party non fa le cose come loro volevano (controllo), e anche se dovrebbero essere loro quelli che creano l'emozione e la gioia sul viso del loro bambino (intimità).


Capire questo può offrire delle conoscenze alle aziende che cercano di vendere meglio i propri servizi ai genitori. "I nostri risultati sono in contrasto con l'idea diffusa che la famiglia e la comunità locale deve essere sempre la prima e la seconda linea di aiuto alla genitorialità. Spesso, le aziende possono risolvere le tensioni della genitorialità in modo più efficace a causa della natura contrattuale dei servizi che forniscono", concludono gli autori.

 

 

 

 

 


Fonte: Journal of Consumer Research, Inc. via AlphaGalileo (>English version) - Traduzione di Franco Pellizzari.

Riferimenti:  Amber M. Epp, Sunaina R. Velagaleti. Outsourcing Parenthood? How Families Manage Care Assemblages Using Paid Commercial Services. Journal of Consumer Research, 2014; 000 DOI: 10.1086/677892

Copyright: Tutti i diritti di eventuali testi o marchi citati nell'articolo sono riservati ai rispettivi proprietari.

Liberatoria: Il contenuto di questo articolo non dipende da, nè impegna la Biblioteca Comunale di Altivole. I siti terzi raggiungibili da eventuali link contenuti nell'articolo sono completamente estranei alla Biblioteca, il loro accesso e uso è a discrezione dell'utente.

Nota: L'articolo potrebbe riferire risultati di ricerche mediche, psicologiche, scientifiche o sportive che riflettono lo stato delle conoscenze raggiunte fino alla data della loro pubblicazione.