Sicuri che questo articolo sia stato scritto da un essere umano?Uno studio recente ha indagato come i lettori percepiscono gli articoli di notizie generati dal computer.


L'avvento di nuove tecnologie ha sempre stimolato domande sui cambiamenti nel giornalismo: come viene prodotto e consumato. Un recente sviluppo che è venuto alla ribalta nel mondo digitale è il contenuto generato dal software.

 


Un articolo recentemente pubblicato in Journalism Practice esamina il modo in cui i lettori percepiscono le notizie prodotte automaticamente in confronto agli articoli scritti da un giornalista.


Lo studio, realizzato da Christer Clerwall di Karlstad in Svezia, è stato condotto presentando ai lettori diversi articoli scritti sia da giornalisti che dal computer. I lettori sono stati poi invitati a rispondere a domande su come avevano percepito ogni articolo: la qualità complessiva, la credibilità, l'obiettività.


I risultati suggeriscono che il contenuto scritto da un giornalista è ritenuto coerente, ben scritto e piacevole da leggere. Tuttavia, anche se il contenuto generato dal computer è percepito come descrittivo e noioso, è considerato anche oggettivo e affidabile. Nel complesso i lettori hanno trovato difficile dire quali articoli erano stati scritti dai giornalisti, e quali dal software.


Forse la cosa più importante nello studio di Clerwall è la scoperta che non ci sono differenze sostanziali nel modo in cui i vari articoli sono percepiti dai lettori. Questo significa che i robot computer sono in grado di fare un buon lavoro come giornalisti? I giornalisti dovrebbero già prendere in considerazione un cambiamento di carriera?


Ci sono sicuramente dei vantaggi nella velocità con cui possono essere prodotti i contenuti generati dal computer, ma uno scrittore robot sarà mai in grado di eguagliare la creatività, la flessibilità e l'analisi degli articoli scritti da un giornalista?


La tecnologia attuale potrebbe non essere ancora in grado di raggiungere questo grado di sofisticazione negli articoli, ma fornisce sicuramente spunti di riflessione sul modo in cui il contenuto automatizzato potrebbe influenzare il giornalismo del futuro.

 

 

 

 

 


Fonte: Taylor & Francis  (>English version) - Traduzione di Franco Pellizzari.

Riferimenti: Christer Clerwall. Enter the Robot Journalist. Journalism Practice, 2014; 1 DOI: 10.1080/17512786.2014.883116

Copyright: Tutti i diritti di eventuali testi o marchi citati nell'articolo sono riservati ai rispettivi proprietari.

Liberatoria: Il contenuto di questo articolo non dipende da, nè impegna la Biblioteca Comunale di Altivole. I siti terzi raggiungibili da eventuali link contenuti nell'articolo sono completamente estranei alla Biblioteca, il loro accesso e uso è a discrezione dell'utente.

Nota: L'articolo potrebbe riferire risultati di ricerche mediche, psicologiche, scientifiche o sportive che riflettono lo stato delle conoscenze raggiunte fino alla data della loro pubblicazione.